Visto Working Holiday per l’Australia

ASPETTI PRINCIPALI

Permette ai cittadini italiani tra 18 e 30 anni di età di viaggiare e lavorare in Australia.

DURATA DEL VISTO

Fino a 12 mesi di permanenza ininterrotta in Australia.

TEMPI DI RILASCIO

Verifica della domanda in 24 ore. Risposta finale da 7 a 30 giorni.

Un visto vacanza lavoro per l’Australia (spesso chiamato anche “working holiday visa”) consente ai giovani italiani di recarsi in Australia per un periodo massimo di 12 mesi alla volta per un anno sabbatico, per vacanze, per esplorare il paese, per studi di breve durata o per brevi periodi di lavoro.

Il visto per vacanza-lavoro Working Holiday è per i cittadini italiani di età compresa tra i 18 e i 30 anni (inclusi) che vogliono andare in Australia per combinare una vacanza con il lavoro e/o lo studio. In sostanza, con un visto per vacanza-lavoro puoi rimanere in Australia fino a un anno, durante il quale puoi anche lavorare.

Richiedi il Visto Working Holiday Scorri per maggiori informazioni

Informazioni sul visto “Vacanza-Lavoro” (Sottoclasse 417)

Ci sono però alcune limitazioni: puoi lavorare quanto vuoi, ma non puoi passare più di sei mesi lavorando per lo stesso datore di lavoro. Anche il periodo di studio è limitato, poiché è possibile studiare al massimo per 4 mesi. D’altra parte, si può avere una vacanza per tutto il tempo che si desidera, e non c’è bisogno di lavorare o studiare affatto se non si vuole.

Se sei un cittadino italiano e pensi che un visto per vacanze lavoro corrisponda alle tue esigenze, puoi richiedere un Working Holiday Visa per l’Australia direttamente online su questo sito, cliccando sul pulsante di questa pagina oppure cliccando qui. La richiesta avviene interamente online e i risultati sono estremamente veloci: normalmente riceverai il visto entro 48 ore. Se avete bisogno di maggiori informazioni sul visto di lavoro e di vacanza dell’immigrazione australiana, continuate a leggere per scoprire tutto quello che c’è da sapere.



Maggiori informazioni sul visto Working Holiday Visa per i cittadini italiani:

Questo visto per lavorare e studiare in Australia – chiamato anche, appunto, “Work and Holiday” – ti permette di lavorare per pagare il tuo viaggio e le tue vacanze. Dal momento che non è permesso lavorare in Australia con un visto turistico convenzionale o un visto per studenti, un WHV è l’alternativa ideale per i viaggiatori italiani e i backpackers con fondi limitati (o per le persone che hanno optato per un anno sabbatico).

Una volta che sarete in Australia con il vostro primo visto per vacanze-lavoro di tipo Working Holiday, nel caso in cui vi piaccia il vostro soggiorno e vogliate prolungare il vostro visto per lavoro e vacanze, potete anche richiedere un secondo visto Working Holiday. La richiesta può essere effettuata anche mentre siete in Australia, quindi non è necessario lasciare il paese.

Se sei già sicuro che un visto simile corrisponda alle tue esigenze, puoi richiedere un visto “Working Holiday” direttamente online. In alternativa, ecco tutto quello che c’è da sapere sui visti australiani per lavoro e vacanze (WHV), come ad esempio:



Requisiti per il visto Working Holiday australiano

Un visto per vacanze lavoro di tipo Working Holiday ti permette di visitare l’Australia e di lavorare per pagare le tue vacanze. Puoi lavorare durante il tuo soggiorno nel paese e, se ne hai i requisiti, puoi richiedere un secondo visto per vacanze-lavoro. I requisiti per ottenere un visto per vacanze-lavoro per l’Australia, tuttavia, sono molto più severi di quelli per un visto per vacanze o turistico.

Requisiti di base per i visti di lavoro e di viaggio in Australia

Come cittadino italiano, per avere diritto al visto per vacanze-lavoro Australia 2020, è necessario:

  • Avere un’età compresa tra i 18 e i 30 anni
  • Avere un passaporto italiano o un passaporto di un altro paese idoneo
  • Non essere accompagnati da figli a carico
  • Essere diplomati o in possesso di un titolo di studio equivalente
  • Non avere figli a carico che ti accompagnano durante il viaggio
  • Non avere mai posseduto in precedenza un visto Australia 462 o un visto 417
  • Avere un’assicurazione adeguata per coprirvi durante il vostro soggiorno in Australia
  • Soddisfare i criteri di carattere e di salute
  • Avere fondi sufficienti per pagare la tariffa di ritorno e la parte iniziale del soggiorno
  • Essere in grado di fornire tutti i documenti aggiuntivi che l’immigrazione australiana può richiedere

Come cittadino italiano, se si soddisfano questi requisiti, è molto probabile che si possa rimanere in Australia fino a 12 mesi senza problemi, purché si continui a rispettarli.

Ci sono anche alcuni requisiti aggiuntivi per il visto Australia 417 che possono variare in base alla cittadinanza e al passaporto di origine, tra cui:

  • Requisiti formativi supplementari
  • Prova della conoscenza di base della lingua inglese
  • Completamento dei relativi programmi di lingua inglese
  • Possesso di una lettera di sostegno del vostro governo

Per i cittadini italiani, tuttavia, non c’è bisogno di preoccuparsi, in quanto si possono essenzialmente ignorare questi requisiti aggiuntivi.



Quelli sopra elencati sono i principali requisiti che devi soddisfare per richiedere un Working Holiday Visa dall’Italia. Nel caso in cui vogliate saperne di più su ogni specifica esigenza, continuate a leggere per maggiori dettagli:

 

Documenti aggiuntivi che possono essere richiesti

Normalmente non è richiesto alcun documento aggiuntivo ai cittadini italiani che richiedono un Work & Holiday Visa per l’Australia con un passaporto valido. Tuttavia, in alcuni casi specifici, l’Australian Immigration può decidere di richiedere ulteriore documentazione.

La seguente lista di controllo per il visto australiano 417 (WHV) elenca tutti i documenti che possono essere richiesti dal governo australiano prima di confermare il visto richiesto. Come abbiamo detto, essi sono richiesti solo in casi molto specifici e rari – dopo che il viaggiatore ha già completato la sua domanda. La grande maggioranza dei richiedenti non è stata invitata a fornire tali documenti.

Tuttavia, speriamo che questa lista possa aiutarvi a preparare la documentazione necessaria nel caso in cui doveste essere contattati dall’Australian Immigration prima di rilasciare il visto.

Su richiesta, è necessario essere in grado di fornire tali documenti:

  • La prova che hai abbastanza soldi per mantenerti durante il tuo soggiorno in Australia e per pagare il tuo viaggio di ritorno, nonché fondi sufficienti per pagare la parte iniziale della tua vacanza
  • Documenti sanitari ed esami
  • Documenti d’identità:
    • Passaporto
    • Certificato di nascita
    • Altre forme di documenti d’identità rilasciati dal governo
    • Certificato di matrimonio o divorzio
    • Documenti di cambio di nome
    • Documenti che provano qualsiasi altro nome che avete avuto o utilizzato
    • Fotografie recenti con un’immagine chiara e a colori
  • Titoli di studio
  • Documenti legali, che possono includere:
    • Certificato di polizia australiana
    • Certificato di polizia d’oltremare
    • Registri del servizio militare
    • Atti di licenza
    • Atti giudiziari
  • Dichiarazioni relative a beni e valori in territorio australiano



 

Requisiti e limiti di età

Il visto per vacanze-lavoro Working Holiday Visa è pensato principalmente per un giovane che richiede il visto in un’età compresa tra i 18 e i 30 anni e che desidera trascorrere le vacanze, lavorare e studiare in Australia. Il visto è valido per un anno dalla data di rilascio, il che significa che avete un anno di tempo per entrare in Australia. Dalla data del primo ingresso è possibile soggiornare in Australia fino ad un anno, lasciando il paese e tornandoci tutte le volte che si desidera – dato che il Working Holyday Visa per l’Australia è un visto d’ingresso multiplo.

Se sei più avanti con gli anni e i tuoi interessi principali sono lo studio o il lavoro piuttosto che viaggiare, o se preferisci viaggiare e andare in vacanza, potrebbe essere più appropriato per te un altro tipo di visto – rispettivamente il visto per studio, il visto per lavoro temporaneo o il visto turistico.

(Nota bene: è necessario avere massimo 30 anni al momento della domanda. Si possono compiere 31 anni in Australia senza perdere il diritto di soggiorno).

Visto di studio e di lavoro per l’Australia: Limiti di età ed eccezioni (2020)

Per quanto riguarda i cittadini italiani, l’età del visto di lavoro e di viaggio in Australia è limitata ai viaggiatori tra i 18 e i 30 anni. Si noti che è necessario avere almeno 30 anni al momento della domanda: si possono infatti compiere 31 anni mentre si è in Australia senza perdere il diritto di soggiorno.

Il limite di età per un visto di lavoro e di viaggio può tuttavia essere esteso per alcune persone.

Se sei un cittadino canadese, francese o irlandese con un passaporto valido, potresti avere diritto a un visto Working Holiday fino a 35 anni di età. In ogni caso, senza eccezioni, le persone che hanno più di 35 anni non hanno diritto ad un visto per vacanze-lavoro o per lavoro e vacanze e dovranno considerare un tipo di visto diverso.

Visti di lavoro Australia sotto i 30 anni

Oltre ai visti WHV, una selezione più ampia di Visti di lavoro è a disposizione dei cittadini italiani. Tuttavia, per i viaggiatori al di sotto dei 30 anni di età raccomandiamo, ove possibile, di richiedere un visto per vacanze-lavoro di tipo Working Holiday.

Come giovane viaggiatore con un visto di lavoro e di vacanza, è possibile trascorrere un anno in Australia lavorando fino a 6 mesi, studiando fino a 4 mesi e viaggiando fino a 12 mesi. Puoi entrare e lasciare l’Australia tutte le volte che vuoi durante la durata del tuo visto. Questo visto di lavoro australiano è concepito specificamente per i minori di 30 anni.

Per i cittadini italiani non esiste un visto di vacanza-lavoro per gli over 30. Tuttavia, esistono visti per affari, visti eVisitor e altri tipi di visti temporanei di lavoro per i viaggiatori più anziani che meglio rispondono alle loro esigenze.



Requisiti finanziari ed economici

Sia che siate in Australia per studiare l’inglese e lavorare o per lavorare e viaggiare attraverso l’Australia, dovrete dimostrare di soddisfare i requisiti finanziari del governo. Le specifiche del Working Holiday Visa (noto anche come WHV o Australian visa Subclass 417) richiedono che tu abbia fondi sufficienti per pagare il tuo viaggio da e per l’Australia e fondi per coprire la fase iniziale del tuo viaggio in Australia. Le prove richieste possono includere copie dei vostri biglietti aerei, una copia certificata del vostro estratto conto bancario o altri documenti finanziari.

Ecco le nostre raccomandazioni:
quando vai in Australia, devi avere “abbastanza soldi per mantenerti all’inizio del tuo soggiorno”. Di solito, 5.000 dollari australiani sono considerati sufficienti. Potrebbe essere necessario dimostrare di avere questi soldi, ad esempio fornendo un estratto conto bancario o simili, ma solo su richiesta.
Se non avete un biglietto di andata e ritorno, avrete bisogno di fondi extra per poterne permettersi uno, oltre i 5.000 AUD appena menzionati.



 

Requisiti per il secondo e terzo visto WHV

Coloro che hanno un’età compresa tra i 18 e i 30 anni e che attualmente sono o sono stati in precedenza titolari di un visto australiano Working Holiday Visa possono avere diritto a un secondo o terzo visto. I requisiti per ricevere un secondo WH Visa per l’Australia includono:

  • Un passaporto valido per l’Australia da un paese idoneo, come l’Italia.
  • Il completamento di almeno 88 giorni di lavoro della sottoclasse 417 “specificato”, completato durante il possesso del primo visto. Per “lavoro specifico” si intende il lavoro nelle aree del Territorio del Nord, Queensland, Western Australia, New South Wales o Norfolk Island e nei campi di pesca/pearling, allevamento di alberi/abbattimento, ospitalità o agricoltura. Qui potete trovare maggiori informazioni su lavori specifici.
  • Il completamento di almeno 6 mesi di lavoro totale se si richiede un terzo visto.

 



 

Requisiti linguistici: livello di lingua inglese e punti IELTS

Uno dei requisiti più importanti per ottenere un visto per vacanze-lavoro australiano è che il candidato parli inglese a un livello base. Formalmente, questo significa che:

  • Sei un cittadino e sei in possesso di un passaporto valido rilasciato da Gran Gretagna, Stati Uniti d’America, Canada, Nuova Zelanda o Repubblica d’Irlanda.

oppure

  • Hai completato i requisiti del livello di inglese approvato per il rilascio del visto di lavoro e di vacanza.

oppure

  • Hai completato tutti i requisiti formativi pertinenti in inglese.

Nel secondo caso la competenza linguistica è determinata dal punteggio ottenuto con l’IELTS, che è l’International English Language Testing System. Questo test determina la vostra competenza in diversi settori della lingua inglese, tra cui la lettura, la scrittura, l’ascolto e la conversazione.

Per passare, il tuo punteggio IELTS deve essere superiore alla media di 4,5.

Altri test che possono essere utilizzati al posto degli IELTS includono:

  • Test di inglese come lingua straniera (TOEFL), che richiede un punteggio totale di almeno 32 punti.
  • Pearson Test of English Academic, che richiede un punteggio complessivo di almeno 30 punti.
  • Cambridge Certificate of Advanced English, che richiede un punteggio complessivo di almeno 147 punti.

Nella terza opzione, l’istruzione pertinente può includere:

  • Scuola primaria e secondaria in cui tutte le lezioni erano in inglese.
  • Almeno un anno di studio a tempo pieno in Australia con tutte le istruzioni in inglese.
  • Scuola secondaria con tutte le istruzioni in inglese e almeno 5 anni di studio (dentro o fuori dall’Australia).

Non sarà necessario alcun test linguistico online specifico per l’approvazione del visto WH. Tuttavia, dopo la presentazione della domanda, potrebbe essere richiesto di fornire documenti che attestino la padronanza dell’inglese a livello base. Anche in questo caso, ciò vale solo per i cittadini stranieri.



 

Assicurazione: requisiti assicurativi

Quando si viaggia attraverso l’Australia, si sarà personalmente responsabile per qualsiasi esigenza sanitaria che si potrebbe avere. I titolari di un visto di breve durata non sono generalmente idonei per l’assistenza sanitaria statale.

Pertanto, il governo australiano raccomanda vivamente ai visitatori in possesso di un visto per vacanze-lavoro di stipulare un’assicurazione sanitaria per limitare la loro responsabilità finanziaria e ridurre i costi.

Non vi è alcuna necessità formale in termini di assicurazione sanitaria, quindi non è necessario avere già un’assicurazione sanitaria per la durata del viaggio in Australia prima di richiedere un visto per vacanze-lavoro. Tuttavia, senza un’adeguata copertura assicurativa, sarete considerati un paziente privato e vi saranno addebitati tutti i costi sanitari, il che potrebbe sicuramente avere un impatto sulle vostre finanze.

Fare l’assicurazione in abbinamento al Working Holiday Visa per l’Australia: ne vale la pena?

Anche se alcuni paesi hanno accordi di assistenza sanitaria reciproca con l’Australia, i cittadini italiani dovranno avere un’adeguata copertura assicurativa se non vogliono pagare personalmente per le loro esigenze sanitarie in Australia. Anche il governo australiano raccomanda di mantenere un certo livello minimo di copertura per ridurre i rischi. Questa copertura può includere il pagamento congiunto, la franchigia o il contributo del paziente addebitato dalla vostra assicurazione o dall’ospedale o dalla clinica che vi cura.

In generale, vi consigliamo di avere un’assicurazione medica valida durante il vostro soggiorno in Australia.

Quale dovrebbe essere l’assicurazione sanitaria ideale per una copertura adegauta all’Australian Work and Holiday Visa?

Sulla base di anni di esperienza, vi raccomandiamo quelli che sono a nostro avviso gli elementi ideali di tale copertura:

  • Copertura delle tariffe dell’autorità sanitaria statale o territoriale (strutture ospedaliere diurne e notturne)
  • Costi di pronto soccorso che portano all’assistenza>
  • Assistenza all’ingresso
  • Tasse postoperatorie
  • Farmaci, compresi tutti i farmaci elencati nella lista PBS
  • Servizi medici ammessi
  • Servizi di ambulanza, compresi i trasferimenti interospedalieri per mancanza delle strutture richieste

Le prestazioni dovrebbero anche coprire idealmente tutti i trattamenti ammessi che sono attualmente coperti dal Medicare Benefits Schedule.

Si noti che alcuni assicuratori possono imporre un periodo di attesa di 12 mesi per problemi di salute legati alla gravidanza e condizioni preesistenti, e un periodo di attesa di 2 mesi per le cure riabilitative, psichiatriche e palliative.

Le migliori assicurazioni di viaggio per un visto per vacanze-lavoro in Australia includono in genere anche una copertura assicurativa sanitaria, comprese alcune condizioni mediche preesistenti. Acquistando un piano di viaggio inclusivo, è possibile abbassare il prezzo complessivo dell’assicurazione per il Working Holiday Visa per l’Australia.



 

Requisiti relativi all’alloggio

Organizzare un alloggio prima di partire per l’Australia non è richiesto per i titolari di visto WH.

Tuttavia, vi raccomandiamo di farlo. È meglio avere qualcosa già organizzato per l’inizio del soggiorno e cambiare più tardi rispetto a non avere nulla ed essere costretti a vivere in un hotel costoso solo perché tutto è già completamente prenotato.



 

Durata del visto Working Holiday

Come cittadino italiano, una volta ottenuta la WHV, è necessario entrare in Australia entro 12 mesi dalla data di rilascio del visto Work and Holiday. Il vostro visto di viaggio per lavoro rimarrà valido fino a 12 mesi dopo il suo rilascio, e potete continuare ad entrare e lasciare l’Australia tutte le volte che volete – fintanto che il vostro visto è valido.

Si noti che se si lascia l’Australia il visto non verrà messo in pausa: la validità di 12 mesi è fissata e non c’è modo di recuperare i giorni “persi” trascorsi fuori dall’Australia. Tuttavia, i titolari di un visto di lavoro e di vacanza che hanno lavorato nell’Australia regionale con un “lavoro specifico”, come l’agricoltura, l’estrazione mineraria o la coltivazione di piante, potrebbero avere diritto a richiedere un secondo visto di vacanza lavoro. Se questo viene concesso, permetterà un ulteriore soggiorno di 12 mesi in Australia.

Un visto per vacanze-lavoro Italia-Australia può essere prolungato?

Un visto Working Holiday per l’Australia è facile da richiedere online, ma tecnicamente non può essere esteso. Tuttavia, una volta che hai completato 3 mesi di “lavoro specifico“, puoi richiedere un secondo visto per vacanze-lavoro. Il tuo nuovo visto Working Holiday Visa per l’Australia ti permetterà di rimanere più a lungo nel paese, in vacanza, per lavorare o per studiare – proprio come il primo WHV che hai ottenuto.



 

Condizioni per il visto Working Holiday per vacanza-lavoro

Come abbiamo spiegato in precedenza, il visto Working Holiday è un tipo speciale di visto australiano che permette ai viaggiatori di pianificare una vacanza australiana e di lavorare in Australia per guadagnare i fondi per pagare le loro vacanze. Tuttavia, sia al momento della pianificazione, sia durante il vostro viaggio di lavoro in Australia, dovrete seguire determinate condizioni. Il mancato rispetto delle condizioni del visto di vacanza-lavoro per i cittadini italiani potrebbe portare all’annullamento del visto di lavoro e di viaggio, e potrebbe esservi chiesto di lasciare il paese.

Prima di tutto, per poter ottenere un visto di vacanza e lavoro per l’Australia, è necessario avere tra i 18 e i 30 anni al momento della domanda, essere in possesso di un passaporto italiano valido o di un passaporto di un altro paese idoneo, essere di buona condotta, soddisfare i requisiti sanitari e avere fondi sufficienti per la tariffa e per la prima tratta del viaggio. Questi requisiti devono rimanere validi per tutta la durata del soggiorno (a parte il requisito di età: si può infatti compiere 31 anni in Australia senza perdere il diritto di soggiorno).

WHV: Limiti di lavoro

Il WHV permette essenzialmente di lavorare con un visto turistico in Australia, e di rimanere nel paese fino a 12 mesi dalla data del primo ingresso (puoi entrare e uscire dal paese tutte le volte che vuoi durante il periodo di validità del visto). Tuttavia, si può lavorare solo fino a 6 mesi con un solo datore di lavoro durante il periodo di permanenza nel paese, e si può avere diritto a richiedere un secondo visto per vacanze-lavoro solo se si è lavorato come “lavoratore specificato” in una determinata parte del paese per almeno 88 giorni.

Poiché non è possibile lavorare per un singolo datore di lavoro per più di 6 mesi a causa della natura del visto Working Holiday per l’Australia – che è stato progettato per consentire di andare in vacanza e viaggiare attraverso il paese, e non semplicemente per lavorare – sono disponibili visti di lavoro dedicati a questo scopo.

Limiti di studio del visto WHV

Il regolamento del 2020 sui visti per vacanze-lavoro in Australia li rende adatti non solo al lavoro e ai viaggi: i titolari del visto possono anche studiare. Quindi, se vi state chiedendo “Posso studiare in Australia con il mio Working Holiday Visa?”, la risposta è sicuramente “Sì, è possibile”. C’è un “ma”: si può studiare solo fino a 4 mesi. Infatti, lo scopo principale del visto per vacanze-lavoro è quello di avere vacanze e fare un lavoro “limitato” per finanziare il vostro soggiorno. Anche in questo caso, se il vostro desiderio è quello di studiare più di 4 mesi, dovreste considerare la possibilità di richiedere un apposito visto per studenti.



 

Richiesta del visto Working Holikday e tempi di rilascio

La procedura di application per il vostro Australian Working Holiday Visa è abbastanza semplice. Ecco di seguito la nostra guida passo dopo passo, e le risposte alle domande più comuni:

  • 1. Preparazione della richiesta
  • 2. Compilazionee del modulo online per il visto 417
  • 3. Ricezione del visto Working Holiday Visa per l’Australia (tempi di attesa)

1. Preparazione della domanda per il vostro visto Working Holiday per l’Australia

In generale, i titolari di passaporto italiano non avranno bisogno di alcun documento al momento della domanda di visto, quindi non c’è una vera preparazione per procedere prima di iniziare la domanda online. Tuttavia, durante il processo di candidatura saranno richiesti i dati personali e i dati del passaporto, per cui si raccomanda di avere con sé il passaporto mentre si compila il modulo di candidatura.

Inoltre, i cittadini italiani in genere non hanno bisogno di ulteriori esami sanitari quando pianificano brevi soggiorni in Australia, a causa dei loro bassi rischi di tubercolosi. Tuttavia, se avete una condizione medica significativa o state progettando di lavorare in un ambiente a più alto rischio come un centro di assistenza all’infanzia, potrebbe essere richiesto di completare un esame sanitario al momento della vostra domanda.

In tal caso potrebbe essere necessario programmare gli esami sanitari prima di ottenere il visto. L’Australia ha severi requisiti sanitari per tutti i coloro che richiedono il visto, il che aiuta a proteggere gli altri da potenziali rischi sanitari e a tenere sotto controllo costi della spesa sanitaria.



2. Compilazione del modulo per il visto 417 per l’Australia

La maggior parte dei richiedenti italiani hanno diritto a richiedere il visto per vacanze-lavoro online.

Il nostro modulo di domanda WHV è molto facile da compilare e il significato di ogni campo è spiegato chiaramente. Raccogliete semplicemente i vostri documenti e assicuratevi di fornire informazioni accurate e aggiornate su tutti i campi richiesti del modulo. Se non si riesce a fornire informazioni accurate, questo potrebbe portare a inutili ritardi, o l’immigrazione australiana potrebbe anche negare il visto per le vacanze-lavoro.



3. Ricezione del visto Working Holiday per l’Australia e tempi di attesa

Riceverete la notifica della vostra richiesta del vostro Australia Work and Holiday Visa al momento del ricevimento. Tuttavia, non fate alcun programma di viaggio fino a quando non avete ricevuto la vostra approvazione scritta.

In realtà, poiché di norma non viene richiesto di allegare i documenti giustificativi al momento della domanda, è possibile che vi venga chiesto di fornirli ora, dopo aver presentato la domanda. Inoltre, se avete commesso errori nella vostra domanda o se si sono verificati dei cambiamenti nel vostro stato, fatecelo sapere il più presto possibile, in modo che le correzioni necessarie possano essere apportate alla domanda di visto.

Tempi di elaborazione dei visti WHV per le vacanze-lavoro:

Sono un cittadino italiano: quanto tempo ci vuole per ottenere il mio visto per le vacanze-lavoro in Australia?
Il visto Work and Holiday per i cittadini italiani in genere non richiede molto tempo, e coloro che fanno domanda online avranno una risposta più rapida rispetto a quelli che fanno domanda attraverso un’ambasciata.

Quando fai domanda online, puoi aspettarti di ricevere una risposta sul tuo visto 417 per vacanze-lavoro entro 15-35 giorni. In particolare, circa il 75% dei richiedenti di Working Holiday Visa online riceve un’approvazione entro 15 giorni, e quasi tutte le domande sono trattate in un massimo di 35 giorni.

Tuttavia, possono essere necessarie formalmente fino a 8 settimane per elaborare una domanda di visto, specialmente se ci sono state imprecisioni, informazioni mancanti o se la vostra domanda ha menzionato precedenti reati penali.

Tuttavia, informazioni mancanti o imprecise o errori nella compilazione del modulo possono causare ritardi nell’elaborazione e di conseguenza un prolungamento dei tempi di attesa per il vostro Working Holiday Visa per l’Australia. Una volta che il visto è stato concesso, vi sarà fornito con il numero di concessione del visto, la data di inizio del visto e le condizioni del visto.

Quando viaggiate in Australia, vi consigliamo di conservare con voi una copia del visto, anche se la WHV è già elettronicamente abbinata al vostro numero di passaporto nel database dell’immigrazione australiana.

Se il vostro visto viene rifiutato, vi verranno fornite informazioni sul motivo per cui
il governo australiano ha preso questa decisione e vi verrà comunicato se avete diritto a una revisione.



 

Scadenze e date del visto Working Holiday per l’Australia

Qual è l’ultimo giorno per presentare la mia richiesta di visto per le vacanze-lavoro in Australia?

Poiché i visti per vacanze-lavoro Working Holiday Visa destinati a italiani non sono limitati, in quanto cittadino italiano non ci sono scadenze per presentare il proprio visto per vacanze-lavoro in Australia.

Tuttavia, una volta che il visto è stato concesso, si hanno 12 mesi per entrare nel paese, e le date del visto per vacanze-lavoro rimangono in vigore per 12 mesi dopo la data di ingresso iniziale. Puoi partire e rientrare in Australia tutte le volte che vuoi durante i 12 mesi.

Ad esempio, se si fa domanda nell’agosto 2020 e il visto viene concesso nel settembre 2020, si ha tempo fino a settembre 2021 per entrare nel paese. Una volta entrati in Australia, il visto sarà valido per 12 mesi.

Prima che passino questi 12 mesi – e se non c’è una proroga del visto 417 – è possibile richiedere un secondo WHV dopo aver completato 3 mesi di “lavoro specifico”. Puoi inoltrare la tua richiesta di visto direttamente online sul nostro sito web e contattarci in caso di necessità di supporto.



 

Differenza tra Work and Holiday Visa (462) e Working Holiday Visa (417)

La denominazione e lo scopo simile dei visti per l’immigrazione australiana 417 e 462 confonde spesso i visitatori italiani. Infatti, il Working Holiday Visa (sottoclasse 417) e il Work and Holiday Visa (sottoclasse 462) permettono ai cittadini non australiani di godere di una vacanza di lavoro mentre viaggiano in Australia.

Tuttavia, si tratta di diverse classi di visti, e c’è una differenza fondamentale: sono destinati a viaggiatori provenienti da paesi diversi.

Il visto per vacanze-lavoro “Working Holiday Visa” (417) è aperto ai viaggiatori che desiderano entrare in Australia con passaporti della maggior parte dei paesi dell’UE e di pochi altri paesi:

La Sottoclasse “Work and Holiday Visa” (462) è invece aperta a chi ha il passaporto di uno dei seguenti paesi:

  • Argentina
  • Austria
  • Cile
  • Cina
  • Repubblica Ceca
  • Ungheria
  • Indonesia
  • Israele
  • Lussemburgo
  • Malesia
  • Perù
  • Polonia
  • Portogallo
  • San Marino
  • Singapore
  • Repubblica Slovacca
  • Slovenia
  • Spagna
  • Thailandia
  • Turchia
  • Stati Uniti
  • Uruguay
  • Vietnam



Ho bisogno di un visto australiano per Vacanze/Lavoro di tipo 417 o 462?

Se sei un cittadino italiano, dovrai richiedere un visto di tipo “Working Holiday”, cioè 417.

Coloro che richiedono il visto 417 devono inoltre soddisfare requisiti educativi specifici. I cittadini italiani devono essere diplomati.

Anche i cittadini di altri paesi devono essere in possesso di titoli di studio terziari o di almeno due anni di università o avere diritto a un terzo anno di università. Devono inoltre avere una lettera di sostegno dal paese di origine (a meno che non provengano dall’Italia o dagli Stati Uniti).

Infine, tutti i viaggiatori che richiedono il visto 417 devono dimostrare di parlare inglese a livello base, a meno che non siano cittadini americani.



Differenze tra i visti 417 e 462 per l’Australia

Sia il visto per vacanze lavoro “Australian Working Holiday” (417) che il visto “Australian Work and Holiday” (462) permettono a persone tra i 18 e i 30 anni di visitare l’Australia durante una vacanza-lavoro. Entrambi sono concessi per periodi di 12 mesi e consentono di lavorare fino a 6 mesi alla volta. Anche i titolari di visti 417 e 462 possono richiedere un secondo visto, se ne hanno diritto.

L’unica differenza tra i due tipi di visto è essenzialmente chi ne ha diritto: i cittadini italiani hanno diritto solo al visto 417, quindi se sei un viaggiatore italiano dovresti richiedere il visto WHV 417 online.



Differenza trai visti Working Holiday di Australia e Nuova Zelanda

Sia l’Australian WHV che il WHV della Nuova Zelanda hanno una validità di 12 mesi e sono rivolti a persone tra i 18 e i 30 anni.

Tuttavia, rispetto all’Australia, per quanto riguarda il visto Working Holiday in Nuova Zelanda è possibile lavorare fino a 12 mesi e studiare o allenarsi fino a 6 mesi, il che limita il tutto a 6 mesi di lavoro e 4 mesi di studio.



 

Costi e tariffe dei visti vacanza-lavoro Working Holiday (WHV)

Il WH Visa per l’Australia, che è collegato elettronicamente al vostro passaporto come altri tipi di visti australiani (ad esempio i visti turistici eVisitor) ha un costo significativamente più alto dei tipici visti turistici.

Il costo del Working Holiday Visa per l’Australia è infatti di 450 €. Anche il costo di un secondo e terzo visto per vacanze-lavoro in Australia è di 450 €.

Tuttavia, ci possono essere altri costi associati al visto – a seconda delle vostre esigenze specifiche e del processo di richiesta. A titolo di esempio, questi costi possono includere:

  • Costi per i controlli sanitari, che possono variare in base agli esami e ai test necessari
  • Certificati di polizia, il cui prezzo può variare a seconda delle informazioni necessarie e del certificato richiesto.
  • Biometria, che può includere i costi per una fotografia digitale e la scansione delle impronte digitali.
  • Costi dell’assicurazione malattia

Ci sono altri costi relativi al visto per lavoro e vacanze “Working Holiday” di cui devo sapere?

Mentre non ci sono costi aggiuntivi legati al visto, il tuo datore di lavoro dovrà pagare la pensione al fondo pensione se guadagni più di 450 AUD in un mese durante il tuo soggiorno in Australia. Il fondo pensione è un regime pensionistico, quindi questo non sarà un costo per voi, ma per il vostro datore di lavoro.

È quindi possibile accedere a questi fondi attraverso il Pagamento per la Superannuation Australia in partenza dopo aver lasciato il paese, quando il visto è scaduto e si è già partiti dal paese.



 

Lavorare con un visto di vacanza-lavoro Working Holiday australiano

Dal momento che un visto Australia Working Holiday permette di fare una vacanza mentre si svolge qualsiasi tipo di lavoro per pagarla, molti viaggiatori si chiedono quale sia il modo migliore per affrontare la domanda di lavoro, e quali siano i lavori ideali da avere durante il loro soggiorno.

Quali sono i migliori lavori per un visto di lavoro per vacanze-lavoro in Australia?

Quando si dispone di un Australia Working Holiday Visa, si può lavorare per lo stesso datore di lavoro solo per un massimo di 6 mesi. Considerando questo e il fatto che solo dopo aver completato 88 giorni di “lavoro di sottoclasse 417” si può diventare idonei per un secondo visto di vacanza lavoro per l’Australia, allora i lavori a cui dare priorità sono tipicamente quelli che possono qualificarti per un secondo WH visa per l’Australia. Dopo aver completato almeno 6 mesi di “lavoro specifico”, potresti anche avere diritto al tuo terzo visto per vacanze-lavoro di sottoclasse 417. Tutto ciò è naturalmente valido nel caso in cui la vostra intenzione sia di rimanere in Australia il più a lungo possibile. Se questo non è il vostro caso, allora dovreste scegliere semplicemente un lavoro a vostro piacimento.

Posso avere molti lavori diversi allo stesso tempo?

Sì, puoi lavorare per molti datori di lavoro diversi. Non puoi comunque lavorare per lo stesso datore di lavoro per più di 6 mesi. Dopo aver lavorato per 6 mesi con lo stesso datore di lavoro, è necessario trovare un nuovo lavoro.

Trovare lavoro con un visto di vacanza-lavoro “Working Holiday” per l’Australia

È possibile trovare “lavoro specifico” attraverso annunci di lavoro, servizi di collocamento (o servizi simili) e siti web. Tuttavia, prima di accettare un impiego, è necessario capire se quel lavoro si qualifica come lavoro della sottoclasse 417.

Che tipo di lavoro posso ottenere?

Con una WHV è necessario trovare un lavoro da soli, e si può lavorare con tutto ciò che si desidera. La maggior parte delle persone in possesso di un visto per vacanze-lavoro lavora nel settore agricolo o nel turismo. Se si desidera avere la possibilità di richiedere un secondo visto di lavoro e di vacanza, sarà necessario lavorare nell’Australia regionale (con determinati prefissi territoriali) in alcuni settori industriali, tramite quello che viene chiamato “lavoro specifico“.

Prima di iniziare a lavorare, è necessario aprire un conto bancario australiano e ottenere un codice fiscale. La maggior parte delle banche offrirà una registrazione semplificata per i titolari del Working Holiday Visa se si apre un conto entro 28 giorni dall’arrivo. Il codice fiscale può invece essere richiesto online tramite il sito web dell’Australian Taxation Office.

Si noti che una parte dell’imposta pagata (9% del vostro stipendio) – chiamata quota pensione – è fondamentalmente una forma di risparmio pensionistico. È quindi possibile richiedere il rimborso di questi soldi al governo dopo aver lasciato l’Australia.



“Lavori specifici” per WHV: che cos’è un lavoro specifico?

I “lavori specifici” in Australia per i visti per vacanze-lavoro sono definiti come lavoro retribuito che viene completato in una regione specifica dell’Australia. Lavorare per almeno 88 giorni per un determinato lavoro ti dà il diritto speciale di ottenere un secondo visto per vacanze-lavoro di tipo Working Holiday. Nel 2020, le regioni in cui il lavoro può essere considerato come “lavoro specifico” includono:

  • Territorio del Nord
  • Queensland
  • Australia Occidentale
  • Nuovo Galles del Sud
  • Isola di Norfolk

Il lavoro deve essere in un lavoro o settore specifico, inclusi:

  • Pesca e “pearling” nel nord dell’Australia
  • Allevamento e abbattimento di alberi nell’Australia settentrionale
  • Turismo e ospitalità nel nord dell’Australia
  • Coltivazione di piante e allevamento di animali nell’Australia settentrionale e in altre regioni

Il periodo di lavoro di tre mesi può essere ripartito per la durata della vostra vacanza australiana e non deve essere completato immediatamente. Inoltre, se lo si desidera, si è liberi di lavorare per più di tre mesi.  I giorni festivi pagati e i giorni di malattia possono essere conteggiati ai fini dei giorni lavorativi. Tuttavia, se non vieni pagato, non puoi includerli nel conteggio totale dei giorni lavorativi. Anche nel caso in cui saltiate il lavoro a causa del maltempo e non veniate quindi pagati, non potete includere quei giorni nel vostro totale dei giorni lavorativi.




Le informazioni di cui sopra dovrebbero aiutarti a capire se soddisfi o meno i requisiti del visto per vacanze-lavoro in Australia e se le sue condizioni corrispondono alle tue esigenze. In caso positivo, è possibile candidarsi direttamente online sul nostro sito web.

Se hai ancora delle domande senza risposta sul visto Working Holiday, puoi continuare a leggere e consultare la nostra lista di domande frequenti sui visti Working Holiday.

 

FAQ: Domande frequenti sui visti Working Holiday

Un Working Holiday Visa per l’Australia ti può regalare molte esperienze e può essere il biglietto per la vacanza di una vita. Con questo visto, puoi viaggiare in Australia e lavorare per pagare le tue vacanze. È anche possibile studiare durante la vostra permanenza nel paese, per saperne di più sulla gente e la cultura dell’Australia. Tuttavia, potreste avere molte domande sul visto Working Holiday e sulla procedura di richiesta. Le nostre FAQ qu questi visti “lavoro e vacanze” sono pensate proprio per rispondere a queste domande.

Con le nostre FAQ sui visti Australia Working Holiday, risponderemo alle domande più frequenti, ti aiuteremo a capire la tua idoneità e ti guideremo attraverso il processo di candidatura passo dopo passo, dall’inizio alla fine. Se volete sapere cos’è un visto per vacanze-lavoro o cosa potete fare quando ne ottenete uno, abbiamo le risposte che vi servono. Puoi anche fare domanda online quando sei pronto e hai raccolto le informazioni necessarie. L’intero processo è semplice e facile e può rappresentare l’inizio della vacanza di una vita.

Ecco le domande più frequenti sul visto Working Holiday australiano:

 

Che cos’è un visto Working Holiday per l’Australia?

State pianificando una vacanza in Australia? Vi piacerebbe lavorare durante il vostro soggiorno in Australia per aiutarti a pagare le vacanze? La buona notizia è che l’Australia ha il visto di cui avete bisogno: un visto per vacanze-lavoro (spesso indicato anche come “Lavoro e vacanze” o “WH”). Un visto vacanza lavoro per l’Australia permette ai visitatori di viaggiare, lavorare e studiare – tutto allo stesso tempo. Un visto per vacanze-lavoro ti permette di goderti l’Australia per un massimo di un anno.

 

Per usufruire di un visto Work and Holiday, è necessario avere tra i 18 e i 30 anni e possedere un passaporto italiano o di un altro paese idoneo (si consiglia di utilizzare un passaporto che abbia almeno 6 mesi ancora prima della scadenza, al fine di evitare qualsiasi problema con le compagnie aeree).

Avrete anche bisogno di avere a disposizione fondi sufficienti per pagare la prima parte della vostra vacanza, e se questo è il vostro primo WHV, sarà necessario richiedere il visto off-shore, mentre si è fuori dal paese. Inoltre non puoi essere stato titolare di un visto per vacanze-lavoro in precedenza.



 

Come funziona il visto Working Holiday per l’Australia?

È possibile richiedere un visto per vacanze-lavoro Working Holiday per l’Australia direttamente online. Il processo è facile e veloce e la maggior parte delle persone riceve una risposta in soli 15-35 giorni.

 

Una volta ottenuto il visto, sarete in grado di svolgere lavori a breve termine di qualsiasi tipo per pagare le vostre vacanze, e potrete studiare fino a 4 mesi. Puoi viaggiare da e per il paese tutte le volte che vuoi.

Se vuoi essere preso in considerazione per un secondo visto per vacanze-lavoro, dovrai completare 88 giorni di lavoro della sottoclasse 417.

 

Quando si dovrebbe richiedere il visto di vacanza-lavoro Working Holiday per l’Australia?

Molte persone si domandano quando richiedere un visto di lavoro e vacanza in Australia. La call per il visto apre il 1° luglio. Questa data è importante perché per alcuni paesi è disponibile un numero limitato di visti Working Holiday disponibili ogni anno, quindi è meglio mandare prima la propria candidatura.

 

Molti paesi però – come l’Italia – hanno slot illimitati per richiedere il visto per le vacanze-lavoro Working Holiday, quindi se sei un cittadino italiano non devi preoccuparti dell’apertura o delle scadenze delle chiamate WHV.

Se invece si proviene da un paese che ha un tetto massimo, è necessario assicurarsi che le domande siano ancora aperte e che vengano ancora accettate le domande per il proprio paese di provenienza.

In generale, quando si tratta di richiedere il vostro visto Working Holiday per vacanze-lavoro, meglio muoversi in anticipo, anche se il fatto che si possa fare richiesta online rende il processo semplice e rapido.



 

Quanto tempo ci vuole per ottenere un visto di vacanza-lavoro per l’Australia?

La maggior parte delle persone sono curiose di sapere quanto tempo è necessario per ottenere un visto Working Holiday per l’Australia. Se hai i requisiti per il tuo visto per vacanze-lavoro 417, fornisci informazioni accurate e aggiornate e soddisfi tutti i criteri necessari, puoi avere il tuo visto Working Holiday pronto in sole 48 ore!

 

Il tempo necessario per ottenere un visto di lavoro e vacanza per l’Australia dipende anche da altri fattori, tra cui la necessità di ulteriori elaborazioni o verifiche. In generale, la maggior parte delle persone avrà una risposta tra i 15 e i 35 giorni.

Il tuo visto per lavoro e vacanze può aprire nuove opportunità per conoscere persone, luoghi e culture diverse. Non esitare, parti e basta: iscriviti online oggi stesso, e grazie alle opportunità offertee dal visto Working Holiday Visa per l’Australia potresti ritrovarti coinvolto nell’avventura di una vita prima di accorgertene.



 

Come si fa a sapere se si è già in possesso di un visto Working Holiday?

Se richiedete il vostro visto Work and Holiday online, potreste chiedervi come sapere se uno di voi ha un visto per vacanze-lavoro per l’Australia già approvato. Al momento della candidatura, si dovrebbe ricevere un’e-mail di conferma dello stato che indichi dove si trova la propria candidatura, specificando se è stata presentata, valutata, elaborata o definita.

 

Dopo la definizione, riceverete la notifica della decisione, che vi dirà se avete il vostro WHV per l’Australia. La notifica può richiedere da 15 a 35 giorni per la maggior parte delle persone.

La vostra decisione può richiedere più tempo se le vostre informazioni erano imprecise o mancanti. Se non sei sicuro che il tuo visto sia ancora valido, puoi controllare direttamente tramite il governo australiano.

 

Si può richiedere un visto Working Holiday se si è già in Australia?

Per richiedere il tuo primo visto Work and Holiday, devi essere off-shore. Questo significa che non puoi fare domanda mentre sei in Australia. Non è necessario essere nel proprio paese d’origine o nel paese del passaporto: semplicemente non si può essere in Australia.

 

Molte persone si chiedono: “Posso richiedere il visto Working Holiday numero due mentre sono in Australia? “e la risposta a questa domanda è sì, puoi.

Se avete intenzione di fare domanda per un secondo WHV, è meglio fare domanda prima della scadenza del primo WHV. Per convenienza, è possibile richiedere il primo WHV e qualsiasi WHV successivo online

 

Quanto dura un visto Working Holiday per l’Australia?

Con un visto di lavoro e di vacanza Work and Holiday, hai 12 mesi dalla data di rilascio per viaggiare in Australia. Poi, il visto rimane valido per 12 mesi dalla data in cui si entra per la prima volta in Australia. Finché si è in possesso del visto, è possibile entrare e lasciare il paese tutte le volte che si desidera, ma se si lascia l’Australia durante il soggiorno di 12 mesi, non è possibile recuperare il tempo “perso” o aggiungere altro tempo al visto.

 

Anche se non è possibile prorogare un visto Australia Working Holiday, potresti avere diritto a un secondo visto Working Holiday se hai completato almeno 3 mesi (tecnicamente 88 giorni) di lavoro specifico in Australia regionale. Un secondo visto per vacanze-lavoro vi concederà ulteriori 12 mesi di vacanza, purché continuiate a soddisfare i requisiti del visto.

 

Con un visto Working Holiday si può uscire e poi rientrare in Australia?

I visti per lavoro e vacanze sono estremamente flessibili: con il vostro WHV, potete entrare in Australia fino a un anno dopo la data di rilascio del visto, e il visto rimane valido per un anno dopo tale data.

 

Una domanda che molte persone si fanno, però – considerando quanto tempo dura questo visto – è: “puoi lasciare l’Australia con un visto per vacanze-lavoro Working Holiday e poi tornare in Australia?”. Per fortuna, la risposta è ““: finché il visto è valido, potete entrare e lasciare l’Australia tutte le volte che volete.

 

Il visto Working Holiday si può estendere?

Il Work and Holiday Visa per l’Australia è un visto così utile che molte persone vorrebbero estenderlo. Se siete curiosi di sapere come estendere un visto per vacanze-lavoro in Australia, sarete felici di sapere che anche se non è tecnicamente possibile estendere il visto working holiday, è comunque possibile ottenere un secondo visto per vacanze-lavoro.

 

Per poter beneficiare del secondo WHV, il requisito principale è di completare almeno 3 mesi (88 giorni lavorativi) di lavoro specifico, compresi:

  • Coltivazione vegetale o animale
  • Allevamento
  • L’industria mineraria
  • Lavori di costruzione
  • Pearling e pesca

Il costo di un secondo visto Working Holiday per l’Australia è lo stesso del primo visto, ma il secondo può richiedere fino a 6 mesi per l’elaborazione. È possibile fare domanda online per il secondo WHV prima della scadenza del primo WHV, anche quando ci si trova fisicamente in Australia.



 

Come posso ottenere un visto Working Holiday?

Se vi state chiedendo come ottenere un visto per vacanze-lavoro Working Holiday per l’Australia, sarete felici di sapere che il processo è abbastanza semplice, in quanto è possibile richiederlo direttamente online.

 

È necessario prima di tutto assicurarsi di avere un passaporto valido e aggiornato dall’Italia o da un altro paese idoneo. Nella maggior parte dei casi, questo è tutto ciò di cui avrete bisogno.

Tuttavia, a volte il Dipartimento per l’Immigrazione del governo australiano potrebbe voler controllare due volte alcuni elementi delle domande WHV, e potrebbe chiedere documenti o informazioni aggiuntive.

In questi casi, dovrete essere disponibili nel caso in cui il funzionario preposto al rilascio dei visti debba contattarvi per verificare qualsiasi informazione sulle vostre finanze, dati personali, controlli di polizia o sullo stato di salute. Questo può essere fatto sia per telefono o via e-mail, e normalmente si traduce nella produzione di documentazione aggiuntiva, da inviare per posta.

Alcune delle informazioni aggiuntive che ti potrebbero essere necessarie per richiedere con successo il tuo visto di lavoro e di viaggio per l’Australia nel 2020 includono:

  • Copie certificate delle pagine dei dati anagrafici del passaporto
  • Copie certificate del vostro certificato di nascita
  • Copie certificate di eventuali cambiamenti di nome
  • Foto recente (formato fototessera)
  • Prove di fondi sufficienti, pari a circa 5.000 AUD, compresi gli estratti conto bancari certificati
  • Copie autenticate dei documenti o dei registri relativi alla licenza militare
  • Titoli di formazione certificati
  • Prove di un’adeguata copertura assicurativa sanitaria

Tutti i documenti giustificativi devono essere redatti in inglese o includere una traduzione ufficiale se sono redatti in un’altra lingua. Se possibile, quando si cerca di ottenere il visto, si dovrebbe inviare solo documenti certificati piuttosto che documenti originali. Un documento certificato è la copia di un originale timbrato o autorizzato da un giudice di pace, da un commissario per le dichiarazioni o da un’altra persona che svolge tale ruolo.

Dovrete anche pagare la tassa relativa alla domanda di visto WH, che attualmente è di 450 €.

Una volta presentata la domanda online, di solito si dovrebbe ricevere un aggiornamento sullo stato del visto entro due settimane o un mese.



 

Come posso richiedere un visto per vacanza-lavoro Working Holiday?

I cittadini italiani possono richiedere online un visto di vacanza-lavoro australiano Work and Holiday.

 

Se siete preoccupati di come fare domanda online, potete essere certi che il processo è veloce, facile e sicuro: il nostro online from vi guiderà passo dopo passo, con spiegazioni chiare su quali dati inserire in ogni singolo campo.

Una volta compilato il modulo di domanda, vi verrà richiesto il pagamento dei costi di gestione di 450 €, che potrete effettuare tramite PayPal o carta di credito.

Una volta che il pagamento è effettuato, la candidatura è completata, e ci si può aspettare news dal governo australiano in 15-35 giorni.

Quando il visto viene rilasciato, sarà allegato elettronicamente al vostro passaporto per vostra comodità (questo avverrà direttamente nel database dell’Australian Immigration, quindi non sarà necessaria alcuna azione da parte vostra), e riceverete un’e-mail di conferma.

Se ti rendi conto che ci sono state omissioni o errori nella tua candidatura, correggili il prima possibile per evitare inutili ritardi: modifica il tuo modulo salvato o contattaci tramite il nostro form dedicato per aggiornare la tua candidatura il prima possibile, al fine di evitare ritardi.

Si noti che non vi sarà chiesto alcun documento al momento della domanda, e nella maggior parte dei casi nemmeno in una fase successiva. Tuttavia, in seguito alla tua candidatura potresti essere contattato dalle autorità australiane per ulteriori informazioni, pertanto ti consigliamo di assicurarti di poter fornire, su richiesta, tutti i seguenti documenti e dati necessari:

  • Copie certificate del passaporto
  • Copie certificate del vostro certificato di nascita
  • Copie certificate dei documenti di cambio nome, se necessario
  • Fotografie attuali in formato fototessera
  • Copie certificate dei vostri estratti conto bancari o altri documenti finanziari come prova di fondi sufficienti.
  • Copie certificate dei vostri casellari militari, se del caso
  • Copie certificate dei vostri titoli di studio
  • Prova della vostra assicurazione malattia



 

Cosa succede quando scade il visto di vacanza-lavoro Working Holiday?

Quando richiedi il tuo visto per vacanze-lavoro Working Holiday per l’Australia, accetti di rispettare tutte le sue condizioni e di lasciare il paese alla scadenza del visto WH. In caso di mancato rispetto del vostro visto si verrà considerati come un non-cittadino illegale, e potrete essere trattenuti o esclusi dall’Australia.

 

Se il vostro visto di lavoro e vacanza è prossimo alla scadenza, avete diverse opzioni per prolungare il vostro soggiorno, tra cui la richiesta di un secondo visto Working Holiday e la richiesta di un altro visto.

Un secondo visto per vacanze-lavoro ha requisiti simili al primo visto per vacanze-lavoro:

  • Avere un’età compresa tra i 18 e i 30 anni
  • Essere in possesso di un passaporto italiano valido o di un passaporto di un altro paese idoneo
  • Avere fondi adeguati per sostenersi da soli
  • Avere completato 3 mesi di lavoro specifico nell’Australia regionale.

Puoi richiedere il tuo secondo visto per vacanze-lavoro sia on che off-shore.



 

Si può rimanere in Australia dopo che il visto Working Holiday è scaduto?

Il superamento del visto Working Holiday può avere gravi conseguenze, ma questo non significa automaticamente che la vacanza deve terminare alla scadenza del visto per vacanze-lavoro.

 

Se il tuo visto per vacanze-lavoro sta per scadere, puoi richiedere un secondo visto WHV, se hai completato almeno 3 mesi (88 giorni lavorativi) di lavoro specifico in una specifica regione dell’Australia.

Se hai già avuto un secondo WHV, puoi inoltre richiedere un terzo visto WHV, se hai completato almeno 6 mesi di lavoro specifico mentre avevi il tuo primo e il tuo secondo visto Working Holiday.



 

Come è possibile rimanere in Australia dopo la scadenza di un visto Working Holiday?

Vuoi prolungare la tua vacanza in Australia dopo la scadenza del tuo visto Work and Holiday?

 

Non sei il solo. Molte persone vogliono rimanere più a lungo, motivo per cui l’Australia ha reso possibile richiedere il secondo e il terzo visto di vacanza. I requisiti di ammissibilità sono gli stessi, con un’importante eccezione. Per il secondo visto WH, è necessario aver completato almeno 88 giorni di “lavoro specifico“, e per il terzo visto WH, è necessario aver completato altri 3 mesi di “lavoro specifico”, quindi almeno 6 mesi in totale.

Potreste anche avere diritto a un altro tipo di visto una volta che il vostro WHV è scaduto, ma nella maggior parte dei casi questo significa che dovrete lasciare brevemente l’Australia e fare domanda mentre siete off-shore.



 

Si può ottenere un visto per vacanze-lavoro Working Holiday più di una volta?

Sì, è possibile ottenere fino a tre visti per vacanze-lavoro.

 

Ognuno di essi ha gli stessi requisiti di base: Devi avere tra i 18 e i 30 anni con un passaporto italiano valido o un passaporto di un altro paese idoneo e fondi sufficienti per il tuo arrivo.

Inoltre, per ottenere il secondo visto Work and Holiday, è necessario completare 3 mesi di “lavoro specifico” nell’Australia regionale, e per la terza Working Holiday Visa è necessario completare altri 3 mesi di “lavoro specifico”, per un totale di 6 mesi.

Con un visto per vacanze-lavoro, è possibile svolgere qualsiasi tipo di lavoro, ma il “lavoro specifico” si riferisce a settori particolari, tra cui:

  • Raccolta, coltivazione e trasformazione
  • Silvicoltura
  • Pesca e pearling
  • L’industria mineraria
  • Alcuni settori dell’industria delle costruzioni

Questo lavoro deve essere svolto in alcune regioni dell’Australia, compresi Stati come il South Australia e la Tasmania.



 

Posso richiedere un secondo visto per vacanze-lavoro Working Holiday?

È possibile richiedere due volte un visto per vacanze-lavoro australiano Working Holiday senza lasciare l’Australia? Molte persone vogliono rimanere in Australia per più di un anno una volta arrivati, e fortunatamente, l’Australia ha reso piuttosto facile per loro farlo. Se vi state chiedendo se è possibile ottenere un secondo visto per vacanze-lavoro per l’Australia senza lasciare il paese, la risposta è sì.

 

Come posso richiedere un secondo visto per le vacanze-lavoro in Australia?“, vi starete chiedendo. Per iniziare, è necessario aver completato 3 mesi (88 giorni) di lavoro specifico in alcune regioni dell’Australia, come ad esempio:

  • Pesca e pearling nel nord dell’Australia
  • Allevamento e abbattimento di alberi nell’Australia settentrionale
  • Turismo e ospitalità nel nord dell’Australia
  • Coltivazione di piante e animali nell’Australia settentrionale e in altre regioni determinate

Potrebbe anche essere necessario fornire prove che dimostrino che avete completato il lavoro durante il tempo richiesto, e il vostro datore di lavoro potrebbe aver bisogno di verificare tali prove. Si noti che il volontariato non è più considerato un’alternativa accettabile al “lavoro specifico.

Prima di chiedere “posso ottenere un altro visto Working Holiday per l’Australia”, dovrete anche assicurarvi di soddisfare le stesse qualifiche per il primo, compresi i limiti di età, il carattere e i requisiti sanitari.

Se si soddisfano questi criteri, è possibile richiedere un secondo visto WH per l’Australia.



 

Posso richiedere un terzo visto di vacanza-lavoro Working Holiday?

Sì, è possibile ottenere un terzo visto Working Holiday per l’Australia se si soddisfano tutti i requisiti di idoneità per il primo visto per vacanze-lavoro e se si è completato un totale di almeno 6 mesi di “lavoro specifico” in una regione idonea durante il primo e il secondo visto WHV combinato. È quindi possibile richiedere il terzo visto WHV online, prima della scadenza del secondo visto.

 

 

Quante volte si può ottenere un visto Working Holiday per l’Australia?

Quante volte puoi richiedere un visto per vacanze-lavoro in Australia? Questa è una domanda comune con una risposta semplice: 3 (tre).

 

Quindi, se vi state chiedendo “quanti visti per le vacanze-lavoro posso ottenere”, la risposta è tre.

Prima di tutto, puoi richiedere un secondo visto Working Holiday che ti permette di rimanere 12 mesi in più se sei in possesso di Work and Holiday visa per l’Australia e hai completato 3 mesi (88 giorni) di lavoro specifico in alcune aree regionali dell’Australia durante il periodo di validità del tuo visto. È possibile richiedere il secondo WHV mentre il primo WHV è valido o in un momento successivo.

Dopo il secondo WHV, è possibile fare domanda per un terzo WHV a condizione di aver completato un totale di 6 mesi di lavoro specifico in parti regionali dell’Australia. Anche in questo caso, è possibile fare domanda mentre si è in possesso del secondo WHV o in un momento successivo. Molte persone si chiedono quanti sono i visti per le vacanze-lavoro che l’Australia rilascia ogni anno, ma non c’è una risposta definitiva – specialmente per l’Italia. Si può iniziare a fare domanda il 1° luglio e, per quanto riguarda l’Italia, l’Australia non ha un numero limitato di visti, per cui si potrebbe dire che i visti Australia Work and Holiday per i cittadini italiani sono sempre disponibili.

Alcuni altri paesi hanno un certo numero di candidature massime che possono richiedere all’Australia ogni anno, quindi in questi casi è consigliabile fare domanda il più presto possibile per assicurarvi un posto prima che il tetto massimo sia raggiunto.



 

Si può ottenere un visto turistico dopo aver ottenuto il visto Working Holiday?

Sì, è possibile: se sei attualmente in possesso di un WHV e sei cittadino italiano, puoi richiedere un visto turistico sotto forma di visto eVisitor, per visitare l’Australia a scopo turistico.

 

Si può anche avere diritto a un visto Visitor Visa di lungo soggiorno, sottoclasse 600.

Tuttavia, si noti che ciascuno di questi visti presenta requisiti e limitazioni specifiche. Ad esempio, non è possibile richiedere un visto turistico eVisitor per l’Australia mentre si è in Australia: lo si può fare solo quando si è all’estero.



 

Quando si paga il visto Working Holiday?

Dovrai pagare la tassa per la richiesta del visto Australia Working Holiday quando lo richiedi. Il costo del visto Working Holiday Visa per l’Australia e di vacanza è di 450 €. Anche il secondo e il terzo WHV costano 450 € ciascuno. È possibile pagare questa tassa online tramite PayPal o carta di credito.

 

Quanto costa un visto di vacanza-lavoro per l’Australia?

Un visto Working Holiday può darvi la libertà di pagare la vostra vacanza, ma ci sono alcuni costi iniziali. Avrete bisogno di fondi sufficienti per la prima parte della vostra vacanza, e dovrete anche pagare per il visto.

 

Quanto costa un visto di vacanza-lavoro Working Holiday per l’Australia?

 

Il WHV, che è allegato elettronicamente al vostro passaporto, è di sole 450 Euro.

In alcuni rari casi, tuttavia, potreste dover pagare anche altre spese, comprese le spese per i controlli sanitari, la biometria e i certificati di polizia.



 

Come si paga il visto Working Holiday?

Puoi richiedere e pagare il tuo visto Working Holiday Visa per l’Australia direttamente online. Il costo per una WHV è di 450 €, e si può pagare con PayPal o carta di credito.

 

 

Che aspetto ha il visto Working Holiday per l’Australia?

I visti australiani si sono evoluti nel corso degli anni: sono iniziati come francobolli inchiostrato e sono diventati etichette autoadesive, ma oggi non riceverete né un timbro né uno sticker perché tutti i visti sono emessi elettronicamente.

 

Il sistema di visto elettronico australiano rende più facile fare domanda online, e inoltre permette di ricevere la vostra risposta in tempi molto brevi. È possibile stampare la ricevuta o conservarla su un dispositivo mobile come prova, ma il visto “reale” è quello disponibile nella banca dati sull’immigrazione del governo australiano, abbinato al numero di passaporto. I dati del visto vengono conservati e abbinati elettronicamente al vostro passaporto e possono essere facilmente consultati dalle autorità una volta arrivati nel paese.

 

Devo organizzarmi per l’alloggio in Australia prima di richiedere il visto?

Si consiglia di farlo: è meglio avere qualcosa già organizzato per l’inizio del soggiorno e cambiare più tardi, rispetto a non avere nulla ed essere costretti a vivere in un hotel costoso solo perché tutto è già completamente prenotato.

 



Risorse ufficiali del governo australiano

Richiedi il Visto Working Holiday