Visto per l'Australia

Sei qui:  Home > Visto eVisitor per l’Australia (Visto Turistico per Cittadini Italiani)

Visto eVisitor per l’Australia (Visto Turistico per Cittadini Italiani)

Se sei un cittadino italiano che ha intenzione di andare in Australia (non per chiedere un impiego e solo per un periodo di tempo limitato), l’opzione del visto eVisitor per l’Australia (Sottoclasse 651) è molto probabilmente il modo migliore per ottenere l’ingresso nel paese.

Infatti, è possibile richiedere l’eVisitor indipendentemente dal motivo del viaggio (vacanza o per lavoro) e ottenere rapidamente il visto, direttamente online e a basso costo.

Come funziona quindi il visto eVisitor (noto anche come “eVisitor 651″) per l’Australia? Innanzitutto va detto che sarà valido per 12 mesi, e che grazie all’e-visa ogni cittadino italiano può viaggiare liberamente in Australia per tutti i 12 mesi, trattenendosi fino a 90 giorni per ogni visita.

In altre parole, puoi entrare e lasciare l’Australia tutte le volte che vuoi durante il periodo di validità di 12 mesi – purché ogni volta che entri in Australia il tuo soggiorno non superi i 3 mesi. Infatti, i visti eVisitor sono tutti visti per ingressi multipli validi un anno dalla data di rilascio: concedono ingressi illimitati, e per ogni ingresso i viaggiatori possono rimanere in Australia fino a 90 giorni.

Richiedere un eVisitor “e-visa” per l’Australia è facile e veloce, dato che spesso si ottiene il visto entro un giorno. Tuttavia, vi raccomandiamo di richiedere il visto almeno quattordici giorni prima della data previsto per la partenza, poiché in alcuni casi possono essere necessari fino a 10 giorni o più per l’approvazione del visto (in particolare per i richiedenti non nati in Italia).



eVisitor: il visto australiano più richiesto dai cittadini italiani

Il visto eVisitor è a volte indicato dai cittadini italiani semplicemente come “visto elettronico per l’Australia”. Questo perché il visto in questione è spesso usato come sinonimo dei visti australiani in generale, dato che senza dubbio è il più comune tra i visti usati dai viaggiatori italiani che visitano l’Australia.

Come accennato sopra, l’eVisa è un documento elettronico collegato al passaporto italiano per consentire l’ingresso in Australia per turismo o per affari. I visti australiani per i cittadini italiani comprendono un’ampia gamma di scopi di viaggio e proibiscono ai cittadini italiani solamente di recarsi in Australia per lavorare.

Sempre per quanto riguarda i cittadini italiani, i requisiti di eVisitor sono essenzialmente limitati al possesso di un passaporto italiano valido e al rispetto di alcune restrizioni. Inoltre, come accennato in precedenza, è possibile ottenere il visto direttamente online.

Il vantaggio dell’application online dell’evistor per l’Australia è che non è necessario scannerizzare il passaporto, inviarlo ad un’ambasciata o mettersi in fila in un consolato. Inoltre, non riceverai alcuna etichetta di visto a casa, né dovrai apporre alcunché sul tuo passaporto: riceverai una semplice e-mail una volta che il tuo visto eVisitor è stato approvato. Nota: non è strettamente necessario portare l’e-mail in Australia, ma vi consigliamo comunque di stamparla e di portarla con voi all’aeroporto.

Il vostro permesso eVisitor visa per l’Australia sarà memorizzato digitalmente nella banca dati Australian Immigration e abbinato elettronicamente al vostro numero di passaporto. In questo modo, quando passate tramite l’aeroporto per raggiungere l’Australia, la compagnia aerea, l’aeroporto e il personale dell’immigrazione potranno accedere al vostro permesso di viaggio australiano attraverso il vostro numero personale di passaporto italiano. Queste sono le ragioni che hanno reso gli eVisitor visa per l’Australia il tipo di visto australiano più richiesto dai cittadini italiani.



Se non siete sicuri che i visti eVisitor rispondano alle vostre esigenze, continuate a leggere per saperne di più su questo visto rilasciato dal governo australiano:

Australia e-Visitor Pass: Cos’è e Come Funziona

L’eVisitor è un’autorizzazione di viaggio australiana che consente ai cittadini italiani (e ad altri cittadini europei) di entrare in Australia per trascorrere una vacanza, visitare amici o familiari, svolgere un lavoro di volontariato per un periodo limitato, partecipare a conferenze aziendali o per qualsiasi scopo turistico.

Questo visto, noto anche come “Visto 651 per l’Australia” (o “visto e651”, sulla base della sottoclasse di autorizzazioni di viaggio a cui appartiene questo visto elettronico per l’Australia) è un “documento elettronico” collegato al passaporto dell’individuo, ed è indispensabile per poter passare la dogana in qualsiasi aeroporto prima di entrare in Australia se non si è cittadini australiani.

Con un e-visitor per l’Australia, i visitatori possono soggiornare in Australia per un massimo di 90 giorni alla volta. Tuttavia, le autorizzazioni di viaggio della sottoclasse 651 di eVisitor consentono di visitare l’Australia più volte in un anno, ma sempre fino a un massimo di 90 giorni. L’opzione di ingresso multiplo che caratterizza i visti eVisitors per l’Australia significa che chi possiede un e-visa di questo tipo può lasciare l’Australia e rientrarvi più volte, anche visitando i paesi confinanti o tornando in Italia, purché il pass eVisitor sia ancora valido.

Tuttavia, una condizione importante da tenere a mente circa il visto eVisitor per l’Australia (sottoclasse 651) è che non è valido per tutte le attività lavorative che si intende svolgere durante il soggiorno in Australia.

IMPORTANTE: se sei un cittadino italiano e pensi di avere diritto al visto 651, ti consigliamo di richiedere l’e-visa 651 come prima opzione, senza tentare di ottenere l’ingresso in Australia con un altro permesso di soggiorno. Infatti, la richiesta dell’opzione eVisitor 651 insieme ad un’altra opzione di visto temporaneo per l’Australia potrebbe comportare il rifiuto del visto eVisitor, o potrebbe ritardare i tempi di trattamento del vostro eVisitor sottoclasse 651.



(Ulteriori requisiti per l’eVisitor del governo australiano sono discussi in dettaglio nelle sezioni seguenti).

eVisitor Visa per l’Australia: i Paesi Idonei

L’autorizzazione al viaggio della sottoclasse 651 del visto eVisitor per l’Australia è disponibile solo per alcuni paesi idonei, grazie ad un accordo speciale da essi stipulato con il governo australiano. In particolare, il visto e651 è disponibile per i cittadini di 35 paesi, tra cui l’Italia.

Oltre all’Italia, i paesi idonei al visto eVisitor sono:

(Se non sei un cittadino italiano o non provieni da uno degli altri paesi idonei, allora potrebbe essere ancora disponibile un’opzione diversa dal visto elettronico australiano per l’immigrazione, come l’ETA – un altro tipo visto elettronico per l’Australia).



Richiedere un visto turistico per l’Australian eVisitor Class 651.

I visti turistici eVisitor per l’Australia (nome ufficiale completo “Australia e visitor class tv eVisitor subclass 651 visa”) permettono ai turisti italiani di entrare nel paese per visitare parenti e amici, o per soggiornare in Australia in un periodo di tempo limitato per qualsiasi tipo di attività turistica.

In questo contesto, l’eVisitor visa australiano è un “visto d’ingresso multiplo”, disponibile anche per i turisti che desiderano entrare e lasciare l’Australia più volte entro 12 mesi – ancora coperti dall’autorizzazione turistica e-visitor Visa, sottoclasse 651.

Si noti che anche se un eVisitor turistico è tecnicamente valido fino a 12 mesi, non dovrebbe essere usato come un modo per rimanere nel paese per un lungo periodo di tempo. È possibile studiare per un breve periodo di tempo fino a tre mesi con il visto turistico Australia 651, ma non si può rimanere in una classe oltre il limite dei 90 giorni.

Nel caso in cui si prevede di rimanere in Australia per vacanze superiori a 3 mesi, si consiglia di prendere in considerazione un visto Working Holiday per vacanze-lavoro. Puoi trovare maggiori informazioni sulle soluzioni alternative anche sulla nostra pagina dedicata ai visti turistici per l’Australia.



L’Australia eVisitor come visto d’affari

Le autorizzazioni per il visto e-visitor consentono anche di recarsi nel paese in questione per motivi di lavoro. Tuttavia, il visto business eVisitor per l’Australia non consente al titolare di svolgere attività lavorative in Australia, né di guadagnare un reddito da enti australiani.

Con un visto eVisitor Business Visa è possibile partecipare a una conferenza d’affari, a un seminario oppure tenere incontri d’affari e commerciali.

Anche in contesti commerciali, i visti business australiani della Sottoclasse 651 consentono ai titolari di soggiornare nel paese per un massimo di 90 giorni alla volta (con la possibilità di ingressi multipli). Anche in questo caso il visto avrà una validità di 365 giorni.

Nella nostra sezione dedicata, potete trovare maggiori informazioni e alternative sui visti per affari australiani, ma se avete intenzione di recarvi in Australia non per affari ma (anche) per lavoro, una forma alternativa di visto elettronico che potrebbe essere adatta a voi è il Working Holiday Visa.

Nel caso in cui vogliate visitare l’Australia sia per affari che per turismo, un visto eVisitor vi permetterà di andare sia in viaggio d’affari che in vacanza. Tuttavia, se avete intenzione di fare affari, dovrete comunque selezionare l’opzione “Business” nel modulo di domanda. A parte questo, la domanda è esattamente la stessa che per i visti “Holiday” eVisitor. Riassumendo, se si seleziona “Affari” come scopo, si può restare in Australia sia per affari che per vacanze, mentre se si sceglie “Vacanze” si possono svolgere solo attività legate al turismo.



Requisiti e restrizioni per i visti eVisitor

Quando si richiede un visto e-visitor, è importante sapere che ci sono diverse condizioni specifiche che è necessario rispettare al fine di ottenere l’ingresso legale in Australia trattenendosi nel paese senza “incidenti”.

Prima di tutto, per ottenere un visto eVisitor per l’Australia, è necessario essere cittadini di uno dei paesi idonei, come ad esempio l’Italia.

È inoltre necessario essere in possesso di un passaporto valido, che non scade tra la data di richiesta del visto e la data in cui si prevede di partire dall’Australia per l’ultima volta. Inoltre, si noti che diverse compagnie aeree per potervi accettare a bordo richiedono che il vostro passaporto sia valido per un minimo di sei mesi al vostro arrivo in Australia, quindi vi raccomandiamo di rispettare questo requisito “extra” per evitare qualsiasi problema al momento della partenza. Alcune persone si preoccupano anche dei limiti di età legati al visto, ma non c’è un limite di età per gli eVisitor australiani.

Oltre a questi requisiti di base, ci sono anche due requisiti principali di salute e legali: per quanto riguarda la salute, è necessario non essere affetti da tubercolosi – mentre per quanto riguarda i requisiti legali non si può essere stati condannati per un reato che ha portato ad una pena di 12 mesi o più di carcere (anche se non si è finito di scontare l’intera pena).

Inoltre, non superi i requisiti legali per i visti eVisitor se sei stato condannato per detenzione per immigrazione in passato, se sei un membro noto di una gang/organizzazione criminale o affiliato, o nel caso in cui l’Australian Immigration può legittimamente sospettare che tu sia stato coinvolto in crimini come traffico di persone, genocidi, torture o schiavitù – in questo caso indipendentemente dal fatto che tu sia stato condannato o meno per questo. Fortunatamente, questi sono casi estremamente rari.

Queste condizioni saranno chiaramente delineate al momento dell’invio della richiesta e, una volta compilato e inviato il modulo di domanda online dell’eVisitor, vi sarà richiesto di certificare al governo australiano di aver letto tutte le condizioni e le restrizioni che si applicano alla vostra autorizzazione al viaggio in Australia e di acconsentire a seguirle tutte.

Una volta concesso il visto, la dogana e i funzionari dell’aeroporto possono confermare che è consentito l’ingresso nel paese attraverso il link elettronico “eVisitor Australia – Passaporto italiano”.

Potete portare con voi la conferma via e-mail stampata del vostro permesso 651, ma soprattutto dovrete viaggiare con il passaporto idoneo per l’e-visitor Australia a cui il permesso è abbinato. Il numero di passaporto collegato sarà elencato dal governo australiano in tutti i documenti relativi alla persona, e legato alla validità del passaporto.

Una volta che sarete entrati in Australia con il vostro visto di viaggio, la condizione più importante imposta dall’Australian Immigration è che non dovete rimanere per più di tre mesi alla volta.

“Posso lavorare in Australia con un visto eVisitor?” è ciò che molti viaggiatori italiani si chiedono. Un visto eVisitor consente di partecipare a incontri di lavoro, come riunioni aziendali, negoziazioni, conferenze e così via. Tuttavia, non siete autorizzati a lavorare (ad esempio, essere impiegati in Australia).

In alcuni casi, il volontariato può essere consentito. Ci sono però due limiti: non può essere lo scopo principale del vostro viaggio in Australia; non può essere un qualsiasi tipo di lavoro volontario che potrebbe essere svolto da un cittadino australiano a fronte di uno stipendio. Se intendete lavorare in Australia, vanno richiesti altri tipi di visti, ad esempio i visti Working Holiday.

Le regole di cui sopra sono applicate rigorosamente dal governo australiano, quindi ricordate sempre: una volta che un visto eVisitors per l’Australia è stato concesso a vostro nome, non è possibile svolgere un lavoro retribuito mentre siete in Australia. Il divieto di lavoro è una restrizione particolarmente importante da tenere a mente.

In considerazione di quanto sopra, avere un passaporto idoneo per gli eVisitor australiani (e portarlo con sé durante il viaggio in Australia) è il requisito più importante per ottenere il visto e per entrare e soggiornare nel paese senza alcun problema.

Per questo motivo, e considerando il rapporto tra i visti eVisitor e i passaporti a cui sono legati, si noti che se per qualsiasi motivo si ottiene un nuovo passaporto prima del viaggio, si dovrà aggiornare il proprio eVisitor australiano con le nuove informazioni sul passaporto per mantenere la validità del permesso. In sostanza, è necessario richiedere un nuovo visto e visitor Visa per l’Australia, utilizzando il nuovo numero di passaporto.

Se si scopre che avete violato una qualsiasi delle condizioni o restrizioni sul vostro visto, rischiate di essere costretti a lasciare il paese di vedervi negato il reingresso su qualsiasi altro tipo di visto. È un grave reato essere stati giudicati colpevoli di aver violato le restrizioni di viaggio imposte dal governo australiano.



Cosa succede se non ho diritto a un visto eVisitor?

Se non hai i requisiti per richiedere un visto eVisitor per l’Australia, ci potrebbero essere molte altre possibilità per te. Seleziona la tua nazionalità nel menu a tendina in alto o nella nostra homepage internazionale per vedere quali opzioni sono disponibili per te. Se non trovi la tua nazionalità elencata, contatta il nostro servizio clienti per avere un elenco di opzioni.

In alcuni casi, potrebbe essere necessario presentare una domanda cartacea all’ambasciata australiana più vicina. In tal caso, possiamo anche aiutarvi in questo processo.

Visti eVisitor per bambini e famiglie

Anche i bambini sono tenuti ad ottenere un visto di eVisitor prima di recarsi in Australia.

Rispetto agli adulti, non ci sono requisiti aggiuntivi per l’applicazione del bambino eVisitor Australia: si può richiedere online per loro conto l’Australia e-visitor baby, bambino o membro della famiglia, a condizione di avere tutte le informazioni necessarie per l’identificazione. Si noti che i bambini che si trovano sul passaporto dei genitori hanno bisogno anche del proprio visto: in questo caso i dati del passaporto dei genitori devono essere utilizzati per compilare il modulo del visto.

Per vostra comodità, potete presentare tutte le domande dei vostri familiari per gli e visitor in una sola volta: tutti riceveranno numeri di identificazione del viaggio dell’e visitor separati una volta approvati.

Tutti le richieste dei candidati saranno approvate allo stesso tempo?”, vi chiederete. Anche se si fa domanda per più persone contemporaneamente, le domande non saranno necessariamente approvate contemporaneamente. Ogni candidatura è gestita separatamente, indipendentemente da tutte le altre. Alcuni richiedenti otterranno molto probabilmente un visto molto rapidamente, mentre altri potrebbero dover aspettare qualche giorno.



Differenze tra eVisitor (sottoclasse Visa 651) e ETA (sottoclasse Visa 601)

L’Electronic Travel Authority visa, noto anche come ETA (sottoclasse 601), è un’alternativa ai visti “off-line” disponibili per i cittadini statunitensi: si tratta essenzialmente di un eVisitor australiano per i cittadini statunitensi.

Se state considerando la scelta tra le opzioni di richiesta del visto Australia 601 e 651, l’autorizzazione richiesta dovrebbe dipendere dalla vostra cittadinanza: entrambe le opzioni di visto Australia sottoclasse 651 e 601 consentono gli stessi tipi di attività turistiche e commerciali all’interno dell’Australia.

Alcune persone possono farvi riferimento per errore, ma tecnicamente non esiste l’opzione Australia ETA 651 per i cittadini italiani: i viaggiatori italiani non dovrebbero optare per l’opzione ETA, ma richiedere un eVisitor.

Se non siete sicuri che eVisitor o ETA sia il visto giusto per voi, potete anche visitare la nostra pagina dedicata alle differenze tra le diverse opzioni di visto elettronico per l’Australia.



Differenze tra eVisitor (sottoclasse Visa 651) e Visitor Visa (sottoclasse 600)

Australia’s Visitor Visa (Subclass 600) è un diverso tipo di visto che può essere richiesto anche online dai viaggiatori che pianificano un viaggio in Australia per motivi turistici o di lavoro.

I visti per i visitatori della sottoclasse 600 sono stati progettati principalmente per i viaggiatori che non figurano negli elenchi dei paesi ammissibili all’ETA o eVisitor. Di fatto, mentre ci sono solo pochi paesi ammissibili per i visti ETA ed eVisitor, esiste un’ampia selezione di paesi i cui cittadini possono richiedere visti per soggiorni di lunga durata.

Gli altri utenti ideali della Sottoclasse 600 sono i viaggiatori che desiderano entrare in Australia e rimanere nel paese per più di 3 mesi: infatti, i visitor visa per l’Australia possono essere rilasciati come visti di ingresso singolo o multiplo, e ogni ingresso può durare fino a 12 mesi.

Anche i viaggiatori che si trovano già in Australia con un visto eVisitor o ETA possono richiedere questo visto per prolungare il loro soggiorno dopo la scadenza del permesso d’ingresso eVisitor o ETA.

Per questi motivi, il visitor visa per l’Australia Subclass 600 è anche conosciuto come Long Stay Visa.

Vi sono tuttavia due aspetti che rendono questo tipo di visto molto meno conveniente del visto eVisitor, per i viaggiatori italiani che non hanno bisogno dei vantaggi sopra descritti.

In primo luogo, mentre l’approvazione delle domande di visto eVisitor è quasi istantanea, i visti per soggiorni di lunga durata possono richiedere fino a 20 giorni per essere elaborati e di solito necessitano di più documenti/informazioni che i viaggiatori devono fornire per ottenere il visto.

Un altro motivo importante per preferire, ove possibile, i visti eVisitor ai visti a lungo termine è il loro costo. Mentre un visto e visitor per l’Australia vi costerà solo 59 Euro, ogni visto per soggiorni di lunga durata vi costerà un totale di 249 Euro – e se vi trovate in Australia quando fate richiesta ci sarà un costo aggiuntivo di 150 Euro a persona.

Se non siete sicuri che il visto per soggiorni di lunga durata in Australia sia adatto alle vostre esigenze, potete trovare maggiori informazioni sulla nostra pagina dedicata ai visti per i visitatori (sottoclasse 600).



Procedura di richiesta del visto eVisitor australiano

Il processo di compilazione del modulo di domanda online per un Australian eVisitor 651 è facile da eseguire.

Come richiedere il visto eVisitor:

Il primo passo per completare il modulo online del visto eVisitor visa per l’Australia è quello di accedervi attraverso il nostro servizio di candidatura. Nel nostro modulo di domanda online eVisitor 651 vengono richieste informazioni di base per l’identificazione dei richiedenti, compreso il numero di passaporto e il paese di origine.

Anche se in un secondo tempo potrebbe essere chiesto di presentare documenti giustificativi, non è necessario inviare maggiori informazioni rispetto a quelle specificamente richieste.

Il processo di candidatura dell’eVisitor non richiederà molto tempo per essere completato, ma è necessario prestare particolare attenzione per garantire che tutte le informazioni fornite siano accurate prima di inviarle. Bisogna stare attenti quando si compilano i campi richiesti, in quanto la mancata osservanza delle istruzioni e la fornitura di informazioni corrette potrebbe comportare il rifiuto o il blocco della candidatura.

La ragione più probabile per cui potresti vedere il tuo visto eVisitor per l’Australia consegnato in ritardo (o addirittura rifiutato) è un errore nell’inserimento dei tuoi dati personali di identificazione. Assicuratevi di leggere attentamente le istruzioni per la domanda online per evitare che il vostro eVisitor australiano venga respinto o che si verifichi un ritardo nell’elaborazione dei visti. Se fatto di proposito, tra l’altro, è anche illegale fornire consapevolmente informazioni false sulla vostra domanda.

Si noti che quando si completa la candidatura online di e visitor per l’Australia, è necessario essere al di fuori dell’Australia. Ci possono essere altre opzioni di visto a vostra disposizione se siete fisicamente in Australia e desiderate prolungare il vostro soggiorno o cambiare lo scopo del vostro soggiorno (ad es. Australian Long Stay Visas).

Molti dei nostri visitatori si chiedono se il modulo di richiesta del visto eVisitor per l’Australia sia disponibile in altre lingue. La risposta è SÌ: il modulo di domanda di visto è ora disponibile in molte lingue diverse dall’inglese. Scegli la tua nazionalità dal menu nell’angolo in alto a destra di questa pagina, per vedere quali opzioni di nazionalità/lingua sono disponibili. Il modulo di candidatura sarà quindi visualizzato nella lingua desiderata, per rendere la procedura più semplice per tutti. Naturalmente potete anche contattare il nostro servizio di assistenza clienti nella vostra lingua. Tuttavia, a seconda della disponibilità del servizio clienti, potremmo rispondervi in inglese per evitare inutili tempi di attesa per il vostro Working Holiday Visa per l’Australia.

In generale, dovresti cercare di far completare il tuo eVisitor per l’Australia diverse settimane prima della data del viaggio, in modo da avere il tempo di affrontare eventuali problemi e ripresentare la tua domanda nel caso in cui il tuo eVisitor australiano venga negato la prima volta che fai domanda.



Recupero della richiesta eVisitor

Per recuperare la stampa del vostro eVisitor Australia, cercate l‘e-mail con l’eVisitor nella vostra casella di posta in arrivo per verificare che la domanda sia stata approvata e che il permesso sia stato concesso. Questa conterrà tutti i dettagli importanti sulla vostra autorizzazione al viaggio, comprese le date di validità, eventuali restrizioni speciali e i vostri dati personali di identificazione.

Se poi si nota un errore in una qualsiasi delle informazioni, non si deve ritardare la correzione o la presentazione di una nuova domanda di e-visitor per l’Australia, se necessario. In caso di bisogno, contattateci tramite il nostro form.

Inoltre, ricordati che devi aggiornare il governo australiano con eventuali modifiche alle informazioni sul visto online del tuo eVisitor australiano tra la presentazione della domanda e l’inizio del tuo viaggio in Australia, come ad esempio un cambiamento del numero di passaporto. In questo caso specifico, è necessario richiedere un nuovo visto eVisitor.

In ogni caso, non si dovrebbe mai tentare di salire a bordo di un aereo per l’Australia senza aver prima ricevuto la conferma ufficiale dell’approvazione della propria domanda di visto.

Di seguito alcuni altri dubbi comuni sulle procedure di rilascio del visto eVisitor per l’Australia:

Quanto tempo prima devo richiedere un eVisitor?

Il tempo di elaborazione di un visto australiano eVisitor è solitamente molto veloce e la maggior parte dei richiedenti otterrà l’esito della domanda entro un’ora. Tuttavia, si consiglia di non aspettare l’ultimo momento per fare domanda: si consiglia a tutti i nostri clienti di fare domanda almeno due settimane prima del tempo di viaggio previsto. In alcuni casi, infatti, le domande di visto saranno gestite manualmente dai funzionari di Australian Immigration. In tal caso, il tempo di elaborazione sarà più lungo – e nel caso in cui si richiedano documenti giustificativi aggiuntivi, il tempo di attesa può essere superiore a due settimane.

Posso richiedere un visto eVisitor 651 per persone diverse da me?

SÌ: è possibile richiedere il visto per chiunque purché si abbiano tutti i dati personali e i dati del passaporto. Devi anche pagare la tassa per loro conto. Si noti che la lettera di risposta sarà inviata all’indirizzo e-mail inserito prima di iniziare la prima domanda. Quindi, se la domanda viene presentata per conto di altri, è necessario assicurarsi che sia stata ricevuta una conferma via e-mail in merito ai visti concessi.

Cosa succede se cambio il passaporto?

Se cambiate il vostro passaporto dopo aver ottenuto il visto, dovete contattarci. Non è necessario richiedere un nuovo pass, ma il visto deve essere comunque trasferito sul nuovo passaporto. Se vi dimenticherete di contattarci quando otterrete un nuovo passaporto, rischierete di vedervi negare l’ingresso al vostro aereo, in quanto il personale del check-in non sarà in grado di vedere che avete un visto.



Tempo di elaborazione dei visti per l’eVisitor australiano

Se state pensando di richiedere il permesso per un eVisitor 651 per l’Australia e vi state chiedendo quanto tempo ci voglia per il rilascio del visto, potreste essere piacevolmente sorpresi dall’efficienza del processo e dalla rapidità dei tempi di approvazione degli e visitors Visa per l’Australia. Fortunatamente, nella stragrande maggioranza dei casi i tempi di elaborazione degli eVisitors sono molto rapidi: tutte le candidature vengono elaborate e approvate quasi istantaneamente.

Tuttavia, il tempo di attesa degli eVisitor per l’Australia può variare a seconda delle circostanze specifiche. Per questo motivo è meglio presentare la propria candidatura non appena si è a conoscenza del fatto che sarà necessario recarsi in Australia.

Ci sono alcune ragioni per cui il vostro visto eVisitor per l’Australia può essere ritardato. Di seguito troverete gli elementi che possono influenzare il tempo di approvazione tipico degli eVisitor (sottoclasse 651), che è quasi sempre di 24-48 ore.

Gli aspetti principali che possono influire sui tempi di elaborazione del vostro visto eVisitor australiano sono il fatto di aver richiesto o meno il visto giusto, insieme al corretto inserimento o meno delle vostre informazioni. Inoltre, uno dei modi in cui è possibile prolungare i tempi di elaborazione dei visti dell’e visitors per l’Australia è anche l’invio di documenti aggiuntivi che non sono stati esplicitamente richiesti durante il processo di richiesta: il passaggio attraverso la documentazione non necessaria richiede tempo – tempo che si aggiungerà alla data di consegna finale del visto.

Invece, se un avviso vi dice che sono necessari documenti aggiuntivi, allora solo in questo caso assicuratevi di presentarli tempestivamente per evitare un ritardo nei tempi di elaborazione del vostro visto 651 per l’Australia.

Se avete utilizzato i nostri servizi per la vostra richiesta di visto eVisitor, nel caso in cui abbiate avuto un ritardo nell’approvazione del visto eVisitor, vi preghiamo di contattarci: vi aiuteremo a rintracciare lo stato della vostra richiesta di visto eVisitor e risponderemo a qualsiasi domanda specifica relativa al tempo dell’eVisitor.

Uno dei vantaggi di richiedere il visto attraverso il nostro servizio è che siamo in grado di assistervi in caso di problemi, ad esempio se siete preoccupati per il fatto che il rilascio del vostro eVisitor per l’Australia impiega troppo tempo, oppure per un ritardo dell’eVisitor che interferisce con il vostro viaggio.



Durata del visto eVisitor

La validità dell’eVisitor per l’Australia è di 12 mesi. In particolare, la durata del visto inizia dalla data ufficiale di concessione dell’eVisitor e dura 365 giorni. Una volta ricevuta conferma via e-mail che il visto elettronico per l’Australia è stato concesso, la data di scadenza dell’eVisitor australiano sarà visibile sulla stampa dell’eVisitor.

In questo periodo di un anno, la durata di ogni soggiorno sul suolo australiano può arrivare fino a 90 giorni alla volta.

Entro il periodo di validità di un anno dell’eVisitor, è possibile entrare e lasciare il paese più volte con questo tipo di visto.
“È possibile estendere il visto eVisitor?”, è ciò che molti richiedenti si domandano. Un visto eVisitor non può essere prorogato. Puoi però richiedere un nuovo visto eVisitor se sei fuori dall’Australia. Inoltre, se vi trovate già in Australia potete richiedere un altro tipo di visto – come ad esempio un visto per soggiorni di lunga durata, e il vostro visto eVisitor sarà automaticamente annullato quando riceverete il nuovo visto.

Per cambiare il tipo di visto in Australia, è necessario contattare il Department of Immigration and Citizenship almeno 14 giorni prima della scadenza del visto attuale: sarà ovviamente concesso un nuovo visto solo se si soddisfano tutti i requisiti e si sono seguite le regole del visto attuale.

Quindi, per ricapitolare, sebbene in Australia non sia possibile richiedere una proroga formale del visto per gli eVisitor, ci sono visti australiani “long-stay” che possono essere appropriati per chi desidera estendere il vostro tempo in Australia.



Costo dell’E-Visitor australiano

Per quanto riguarda le tasse, il governo australiano fornisce gratuitamente l’eVisitor per l’Australia come visto di ingresso per l’Australia.

Come agenzia per il rilascio di visti e-visitor per l’Australia, anche se non è disponibile una opzione per il rilascio del visto eVisitor gratuito, forniamo la possibilità di effettuare la richiesta e di ricevere il visto eVisitor australiano in maniera veloce e al prezzo molto conveniente di 59 €.

È possibile pagare il costo del visto eVisitor con carta di credito o PayPal dopo aver compilato il modulo di domanda di visto online attraverso il nostro servizio.

La tariffa di 59 € viene applicata per ogni singola domanda che si presenta: è possibile presentare più domande di eVisitor in una sola volta, e la tassa per l’eVisitor australiano per ogni persona nel vostro gruppo di viaggio sarà calcolata in modo tale che il costo totale possa essere facilmente pagato in una sola volta direttamente online.